Cronaca Desenzano del Garda / Via Girolamo Bagatta

Desenzano, Liceo Bagatta: «Non volevo sparare, il mio un atto dimostrativo»

Interrogato dai Carabinieri lo studente che questa mattina si è presentato al Liceo Bagatta di Desenzano in tuta mimetica con un fucile da caccia

Attimi di paura, o forse no, di sicuro un ultimo giorno di scuola molto particolare al Liceo Bagatta di Desenzano del Garda: in mattinata infatti, uno studente vestito in tuta mimetica si è presentato a scuola con un fucile da caccia nella custodia di una chitarra. Nessuno ci ha fatto caso, questa mattina si festeggiava il fatidico ultimo giorno, dalla palestra il rumore della musica del concerto di fine anno. Proprio all’ingresso della struttura secondaria il ragazzo minorenne ha estratto l’arma, proprio in quel momento è stato visto e fermato.

Interrogato dai Carabinieri il giovane avrebbe negato la possibilità di sparare, il suo voleva essere "un semplice gesto dimostrativo”. Notizie vaghe e contrastanti arrivano dagli studenti, in tanti preferiscono non parlare: “Nessuno ha fatto caso a lui, oggi era il giorno della festa. Pensavamo che in quella custodia ci fosse una chitarra, o un basso”.

Desenzano, al liceo con il fucile:
disarmato studente

I ragazzi più grandi, quelli dell’ultimo anno, ripetono di non averlo praticamente mai visto. Non è strano, in un istituto così grande, e che conta circa un migliaio di studenti. “Ha cominciato a suonare l’allarme, ci hanno fatto uscire tutti, hanno chiuso le porte. Ci siamo spaventati, sono arrivati i Carabinieri, c’era tanta agitazione”. Per una volta, e per fortuna, non è successo davvero niente.

SULLO STESSO ARGOMENTO:
- Svastiche e trash metal, studente in carcere al Beccaria
- Al liceo Bagatta col fucile: il Pm dei minori dispone l'arresto dello studente
- Bagatta: era stato bocciato lo scorso anno. Dal giovane frasi contro la guerra

 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Desenzano, Liceo Bagatta: «Non volevo sparare, il mio un atto dimostrativo»

BresciaToday è in caricamento