Lunedì, 18 Ottobre 2021
Cronaca Desenzano del Garda

Si finge poliziotto per saltare la fila della discoteca, giovane nei guai

L'uomo, un 35enne albanese di casa a Desenzano, è stato smascherato dai carabinieri di Desenzano: la sua serata è finita in caserma

Ubriaco, molesto e pure arrogante. Dopo aver parcheggiato nell'area riservata ai disabili, si è diretto all'ingresso di un noto locale di Desenzano, pretendendo di saltare la coda e accedere direttamente insieme ai suoi amici. "Sono un poliziotto, fatemi immediatamente entrare" avrebbe detto l'uomo al personale di sicurezza.

Per sua sfortuna, proprio in quel momento nel parcheggio della discoteca passava una pattuglia del Nucleo Radiomobile di Desenzano, chiamata dal personale di vigilanza ad intervenire per calmare gli animi e risolvere la questione.

Nemmeno davanti ai militari avrebbe abbassato i toni e, continuando a sostenere di essere un poliziotto, avrebbe preteso, ancora, che gli fosse concessa una via d'accesso preferenziale. Insospettiti dall'accento albanese del giovane, pure visibilmente alticcio, i carabinieri hanno fatto scattare i controlli.

L'uomo, un 35enne di casa a Desenzano, avrebbe allora esibito un portadocumenti con tesserino e placca metallica, simile a quelli usati dalle forze dell'ordine, ma di una sedicente agenzia di investigazioni internazionali.

Un documento evidentemente fasullo, che ha spinto i militari a portare il giovane in caserma e a far scattare la denuncia a piede libero per sostituzione di persona e detenzione di oggetti che simulano l’appartenenza a forze di polizia. Non solo: è stato multato per ubriachezza molesta e per aver parcheggiato la propria macchina in un'area riservata alle persone disabili.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Si finge poliziotto per saltare la fila della discoteca, giovane nei guai

BresciaToday è in caricamento