menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il viadotto di Desenzano - Foto di repertorio (C) BresciaToday

Il viadotto di Desenzano - Foto di repertorio (C) BresciaToday

Cammina sul viadotto e si butta sui binari: ritardi record, cancellati 12 treni

Un’altra tragedia sui binari, ancora a Desenzano: la vittima questa volta è una donna bresciana di circa 60 anni. Pomeriggio da incubo per turisti e pendolari

Ha camminato lungo il viadotto di Desenzano per qualche centinaio di metri: ha aspettato l’arrivo di un treno in corsa, un Frecciarossa, e poi si è buttata sui binari. E’ questa la ricostruzione più credibile per la tragedia di domenica mattina: una donna bresciana di circa 60 anni è morta intorno alle 13, travolta da un treno ad alta velocità.

E’ la terza vittima in meno di un mese: nella tarda serata del 15 giugno aveva perso la vita una donna residente a Bedizzole, mercoledì 26 era invece toccato a un uomo di circa 40 anni. Si era gettato sotto il treno proprio in stazione, sotto gli sguardi increduli di pendolari e turisti.

Ritardi di 150 minuti, 12 treni soppressi

Un altro pomeriggio di passione, per i viaggiatori della tratta Brescia-Verona. La circolazione ferroviaria è stata sospesa solo per mezz’ora, ma ci sono volute più di quattro ore (fino alle 17) per il ripristino della normalità del servizio. Nel corso della giornata si sono accumulati ritardi fino a 150 minuti, 2 ore e mezza.

Sono ben 12 i convogli che sono stati soppressi: altri tre quelli che hanno subito deviazioni o riduzioni di percorso. Gli accertamenti della Polizia scientifica, a supporto dei rilievi della Polizia ferroviaria, sono proseguiti per diverse ore. La salma della donna ora riposa al Civile di Brescia, a disposizione dell’autorità giudiziaria.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Coronavirus: il Comune bresciano che ha contagi da zona rossa

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BresciaToday è in caricamento