Si tuffa nel lago per scappare ai carabinieri, poi li aggredisce a morsi

Lunga notte di controlli per i carabinieri della Compagnia di Desenzano: fermati un centinaio di veicoli, controllate più di 250 persone. Due arresti e varie denunce: tra questi un pakistano che per scappare si è gettato nel lago

Nella lunga notte dei controlli può succedere di tutto: anche che la persona fermata si getti nel lago per non farsi beccare (per cosa non è dato sapere, al momento) e che una volta soccorsa decida pure di mordere un militare per cercare di fuggire di nuovo. Notte movimentata per i carabinieri della Compagnia di Desenzano, impegnati in diverse azioni di controllo tra Desenzano, Calcinato, Lonato e Bedizzole.

In pista sabato sera in contemporanea all'operazione “Smart” condotta dalle polizie locali di tutta la Lombardia. I carabinieri in tutto hanno controllato più di un centinaio di veicoli, e identificato più di 250 persone. Tra queste anche il giovane pakistano che a Desenzano per scappare si è gettato nel lago.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La nuova star della dieta? Un nutrizionista bresciano: "Ecco il mio metodo"

  • Tutte le regioni zona gialla a dicembre, ma si va verso il divieto di spostamento

  • Tragedia in paese: giovane uomo si chiude in garage e si toglie la vita

  • Massimo Boldi: il negazionista Covid testimonial del nuovo spot di Regione Lombardia

  • Barista fa sesso con un imprenditore, resta incinta e perde il bimbo: "Dammi 60mila euro"

  • Zona rossa: il ristorante rimane aperto a pranzo, ed è tutto a norma di legge

Torna su
BresciaToday è in caricamento