Cronaca Desenzano del Garda

Ricercato in tutta Europa, era in vacanza sul Garda

La polizia di Desenzano lo ha rintracciato nei giorni scorsi. Per lui era stato emesso un mandato d'arresto, valido in tutta Europa, su richiesta della Germania

La caccia al ricercato finisce a Desenzano. Gli agenti del locale Commissariato lo hanno rintracciato mentre si godeva un periodo di vacanza sulle sponde del Garda. Per lui, un cittadino tedesco di 41 anni, era stato emesso un mandato di arresto europeo, per contraffazione di documenti, su richiesta della Germania.  L'uomo è finito in manette ed è stato trasferito nel carcere cittadino di Canton Mombello.

Non è l'unico latitante trovato durante i controlli straordinari del territorio attivati nei giorni più caldi dell'estate dal Commissariato di Desenzano. In manette è finito anche un 34enne di Napoli, arrestato solo pochi mesi fa su indicazione della Procura di Bologna e condannato a 5 anni per vendita di materiale contraffatto. Nei guai anche un 44enne albanese: già espulso dall'Italia, con accompagnamento alla frontiera avvenuto nell'aprile del 2017, è tornato el Belpaese prima di aver scontato i cinque anni di divieto di rientro.

Fermati due giovani rom, una 25enne residente a Brescia e un 23enne di Curtatone, provincia di Mantova, perché sorpresi mentre 'armeggiavano' intorno alle auto in sosta di un parcheggio sul lungolago. Identificati e poi espulsi dalla cittadina gardesana con foglio di via obbligatorio.

 Questi primi risultati del piano messo in atto dalla Polizia, denominato 'Ferragosto sicuro': oltre ai 3 arresti, undici posti di blocco lungo le strade, 186 persone identificate, 85 mezzi controllati, due esercizi pubblici controllati. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ricercato in tutta Europa, era in vacanza sul Garda

BresciaToday è in caricamento