Autolavaggio, ma solo per finta: in un anno cocaina per 70mila euro

Blitz del Commissariato di Polizia di Desenzano del Garda: arrestato un 43enne gardesano che spacciava cocaina nel suo autolavaggio. In meno di un anno avrebbe incassato 70mila euro

Foto di repertorio

L'autolavaggio delle “meraviglie” se ne stava in quel di Desenzano: l'attività commerciale a quanto pare era soprattutto una copertura, il titolare – un gardesano di 43 anni che fino al momento dell'arresto era incensurato – spacciava cocaina alla luce del giorno, dalla mattina alla sera, vestito con la tuta da lavoro e accogliendo i clienti tra spazzole e cera lucida.

Ci ha pensato il Commissariato di Polizia a porre fine ai suoi illeciti: gli agenti coordinati dal vicequestore Bruno Pagani hanno portato a termine l'arresto un paio di giorni fa, a conclusione di una lunga serie di indagini inaugurate ancora la scorsa estate.

Giravano tanti clienti, e tanti soldi in quell'autolavaggio: la Polizia di Stato ha documentato in meno di un anno almeno 700 episodi di spaccio, circa due al giorno. Si presume poi che l'insospettabile pusher abbia spacciato quasi 700 grammi di cocaina, per un incasso presunto di 70mila euro.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ragazza grave in ospedale per un'infezione: un altro caso dopo Veronica?

  • Operai al cimitero: la bara scivola, si rompe e fuoriesce la salma

  • La testa schiacciata tra la gru e il tetto: così è morto Antonio, padre di tre figli

  • Il dramma di Veronica: uccisa a 19 anni da una meningite fulminante

  • Giovane padre ucciso dalla malattia: "Te ne sei andato troppo presto, proteggici da lassù"

  • Si sente male all'Università, poi la situazione precipita: ragazza muore di meningite

Torna su
BresciaToday è in caricamento