Cacciato di casa, chiede aiuto ai carabinieri: calci e pugni da moglie e amante

I militari volevano solo aiutare il marito della donna a recuperare gli effetti personali: sono stati insultati e picchiati dalla coppia di amanti

Foto d'archivio

Talmente surreale da sembrare la scena di un Cinepanettone. È la vicenda che si è verificata giovedì a Desenzano del Garda, che ha per protagonisti due coniugi, l'amante di lei, e i militari. Tutto è cominciato quando il marito della donna ha chiesto aiuto al 112: in tempi in cui non è permesso uscire dalla propria abitazione, l'uomo (un 48enne) è finito in mezzo alla strada. È stato letteralmente messo alla porta dalla moglie 46enne e dal suo amante di due anni più giovane, quantomeno recuperare i suoi effetti personali ha dovuto chiedere aiuto ai carabinieri.

I militari, una volta raggiunta l’abitazione, hanno cercato di placare gli animi, riconciliare le parti e permettere al 48enne di prelevare vestiti e documenti. Ma non ci sarebbe stato verso di far ragionare i due amanti, che avrebbero riempito di insulti i carabinieri. Nel mirino, in particolare, un militare donna. La situazione sarebbe precipitata definitivamente quando al 44enne è stato chiesto di mostrare i documenti d'identità. L'uomo e la sua amante avrebbero letteralmente perso la testa, passando dalle parole alle vie di fatto: avrebbero colpito con pugni, schiaffi e calci i carabinieri. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Si è reso necessario l'intervento di un'altra pattuglia per riuscire a fermare la coppia: il 44enne è stato arrestato per oltraggio, violenza e minaccia a pubblico ufficiale, lesione personale e rifiuto d’indicazione della propria identità personale. Sottoposto a rito direttissimo, per via telematica, il Giudice ha poi convalidato l’arresto. La donna è stata invece ricoverata in psichiatria all’ospedale di Gavardo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: primo bambino positivo in una scuola bresciana, classe in isolamento

  • Masturbava ragazzini al parco, in cambio gli comprava scarpe e spinelli

  • Incidente in A4 tra Desenzano e Brescia: chilometri di code

  • Precipita per oltre 8 metri: muore sotto gli occhi dei nipotini di 6 e 8 anni

  • Un uomo e un ragazzo fanno sesso sul ciglio della strada: multa da 20.000 euro

  • Apre nuovo supermercato: maxi-store da 3.800 mq aperto tutti i giorni

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BresciaToday è in caricamento