Cronaca

Assaltavano i negozi a colpi di mazza: arrestati tre giovani banditi

Da tempo terrorizzavano la zona del Basso Garda, avevano colpito a Desenzano e Sirmione ma pure a Castiglione delle Stiviere. In manette tre giovani rumeni, in poche settimane un bottino da 50mila euro

Un bottino decisamente ricco per quella che nelle ultime settimane si era guadagnata la nomea di “banda delle spaccate”, e che tra Desenzano e Sirmione aveva colpito in più di un’occasione. Una refurtiva del valore che arriva a sfiorare i 50mila euro, tra capi d’abbigliamento e oggetti di profumeria: in manette sono finiti tre giovani rumeni, a cui si aggiungono altre due denunce per ricettazione.

Sono stati intercettati a bordo di una Bmw, al cui interno i Carabinieri hanno recuperato oggetti da scasso, passamontagna e grimaldelli. Indagini che hanno seguito una sola pista, sulla base di un modus operandi sempre uguale: la “banda delle spaccate” che terrorizzava il Garda aveva colpito una profumeria di Desenzano, un negozio di telefonia a Castiglione, un negozio d’abbigliamento a Sirmione.

Parcheggiavano l’automobile poco più in là, si avvicinavano ai negozi armati di pesanti mazze, con cui poi sfondavano le vetrine. Parte della refurtiva è stata recuperata in una casa di Desenzano, altra invece in un’abitazione di Montichiari.

Non si esclude che il ‘giro’ fosse poi direttamente collegato ad altri furti avvenuti in zona: per quella che, viste le dinamiche e la ‘concentrazione’, negli ultimi tempi era già stata definita una vera emergenza.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Assaltavano i negozi a colpi di mazza: arrestati tre giovani banditi

BresciaToday è in caricamento