Mercoledì, 28 Luglio 2021
Cronaca

Desenzano: da scuola scompaiono i crocifissi, gli studenti incolpano un insegnate

Quattro classi dell’istituto Caterina De’ Medici sono senza crocifisso.  Secondo gli alunni a sottrarli sarebbe stato un insegnate, il responsabile della sede assicura che saranno presto ripristinati. Il giallo della sparizione è diventato un caso politico

DESENZANO. Quattro aule dell’Istituto alberghiero sono orfane del simbolo della religione cristiana: sui muri manca infatti il crocifisso. Uno scherzo o una bravata degli alunni? Parrebbe proprio di no. Anzi, il principale indiziato della sparizione sarebbe un insegnante.

Gli studenti avrebbero infatti provveduto ad inviare una segnalazione al vicepreside e responsabile della sede Daniele Toccacieli, nella quale spiegano che un professore avrebbe rimosso i crocifissi per riporli in un cassetto.

Le ricerche sono scattate immediatamente, ma l'esito è stato negativo. Gli indizi scarseggiano e le cause della sparizione rimangono ignote. Il giallo è uscito dalle mura della scuola ed è diventato un caso politico. Il consigliere comunale della Lega Nord, Rino Polloni, ha infatti documentato l’accaduto e ha presentato un’interrogazione al sindaco Rosa Leso, in forza al Partito Democratico. 

Nel frattempo, il vicepreside dell’istituto ha assicurato che “Cristo tornerà in tutte le aule”. Così, scartata l’idea di far costruire ai ragazzi dei crocifissi di cartapesta, ha provveduto ad ordinarne 30 nuovi.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Desenzano: da scuola scompaiono i crocifissi, gli studenti incolpano un insegnate

BresciaToday è in caricamento