Uccisa dalla malattia in poco più di una settimana, Denise muore a soli 21 anni

La tragedia Rudiano: Denise Paganotti è morta giovedì sera in un letto d’ospedale, stroncata da una malattia fulminante

“Riposa in pace dolcissimo angelo. Non ci sono parole, solo tante lacrime per queste maledette ingiustizie”: così i cittadini di Rudiano commentano, sui social, la notizia della morte di Denise Paganotti. Una vita spezzata in poco più di un settimana e davvero troppo presto: aveva solo 21 anni.

Una ragazza solare, sempre sorridente e amata da tutti. Nessuna patologia pregressa e tantissimi progetti e sogni ancora da realizzare: è stata uccisa da una malattia fulminante. Non ha nemmeno avuto il tempo di combattere: avrebbe iniziato a non sentirsi bene poco più di una settimana fa. Prima il ricovero al Civile di Brescia, poi il trasferimento in una struttura di Milano: a nulla sono valsi i disperati tentativi dei medici, il cuore di Denise si è fermato giovedì sera.

La notizia è circolata rapidamente nel paese della Bassa, ma non ci sono davvero parole per commentare una tragedia così grande: si è pregato tanto, anche tra i banchi del consiglio comunale. Sindaco, assessori e consiglieri hanno osservato un minuto di silenzio in segno di lutto. Lacrime e sgomento in tutto il paese che in queste ore si ta stringendo attorno ai genitori della giovane e alla sorella Veronica. Ancora da stabilire la data dei funerali.  

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La nuova star della dieta? Un nutrizionista bresciano: "Ecco il mio metodo"

  • Tutte le regioni zona gialla a dicembre, ma si va verso il divieto di spostamento

  • Tragedia in paese: giovane uomo si chiude in garage e si toglie la vita

  • Massimo Boldi: il negazionista Covid testimonial del nuovo spot di Regione Lombardia

  • Barista fa sesso con un imprenditore, resta incinta e perde il bimbo: "Dammi 60mila euro"

  • Maestra positiva al Covid: "Dolori allucinanti, anche alla testa. Ho temuto d'essere morta"

Torna su
BresciaToday è in caricamento