Lunedì, 18 Ottobre 2021
Cronaca

Nascosero i soldi di Frank: chiesti due anni di carcere

A distanza di quasi tre anni dall'omicidio di Francesco Seramondi e della moglie Giovanna, il pm chiede due anni per chi nascondeva il denaro nascosto al fisco

Il denaro era del titolare della pizzeria, Frank, ed era stato nascosto per evitare le tasse. In base a questa accusa, e a quella di riciclaggio, il pubblico ministero Antonio Bassolino ha chiesto due anni di carcere per uno dei fratelli di Francesco Seramondi e la sua contabile. 

La posizione del figlio di Francesco, Marco Seramondi, e quella di un altro imputato sono state stralciate visto che il loro debito tributario è stato saldato. Già nel 2015, accanto alle indagini che hanno portato alla condanna in appello all'ergastolo per due persone, Muhammad Adnan, il pachistano che sparo?, e Sarbjit Singh, l’indiano suo complice, e alla pena di 19 anni per Santokh Singh, detto Vicky, e di rispettivamente 6 e 5 anni per Gurjeet Singh, detto Jetta, e Jasvir Lal, responsabili della ricettazione dell’arma utilizzata nel delitto, partirono le indagini per appurare la provenienza di centinaia di migliaia di euro trovati nelle abitazioni della famiglia e in alcune cassette di sicurezza. Ora è giunta la notizia della richiesta di condanna per il fratello e la contabile. La difesa in aula da parte dei due imputati è in programma a ottobre. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nascosero i soldi di Frank: chiesti due anni di carcere

BresciaToday è in caricamento