menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Foto d'archivio

Foto d'archivio

Orrore davanti a casa: trova il gatto morto, trafitto da parte a parte

Infilzato da un cacciavite o da un forcone: è morto così un micio di Dello

La proprietaria lo ha trovato esanime, davanti al cancello di casa. Per il gatto non c'era ormai più nulla da fare: sul torace, vicino al cuore, due fuori che hanno subito allarmato la donna, portandola a ritenere che il suo micio fosse stato ammazzato da qualcuno. L'inquietante episodio sabato mattina in località Quinzanello di Dello. 

Un'ipotesi che trova riscontri nell'accurata indagine poi effettuata sui resti del gatto dal veterinario di fiducia, Dionisio Bonomini. A causarne il decesso, due ferite presenti e ben visibili sul torace dell'animale. Ad ucciderlo non sarebbe stata una fucilata, come ipotizzato in un primo momento dalla padrona: "Il  gatto non è stato sicuramente 'impallinato', non presentava ferite da investimento e neppure riportabili a morsi di altri animali", spiega il medico.

Sarebbe inoltre improbabile che il gatto si sia procurato da solo tali ferite: "Sul corpo erano solo presenti due fori - racconta il veterinario - uno di entrata, a livello del torace superiore, vicino alla schiena e uno all'altezza dello sterno. Da questo posso supporre, con un alto grado di certezza, che l'animale è stato trapassato con un oggetto appuntito (un forcone, una fiocina o un cacciavite) da parte a parte, provocando una morte relativamente rapida. Era un micio dolce e mansueto, che fondamentalmente viveva in casa e si faceva avvicinare e accarezzare da chiunque."

Una vicenda inquietante che è rimbalzata sulle bacheche Facebook delle persone residenti nella zona. Oltre al comprensibile dolore per la morte del gatto, dolore che solo chi vive con un animale per tanto tempo può comprendere appieno, è davvero preoccupante che qualcuno abbia commesso un atto simile in pieno giorno.

Un gesto crudele e insensato che preoccupa: "Una persona che si avvicina ad un gatto di 6 kg, che vive in casa e caccia solo le crocchette nella ciotola, e lo uccide solo per 'divertimento' qualche problema relazionale ce l'ha di sicuro", chiosa il veterinario. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Il falso mito dell'acqua e limone da bere (calda) la mattina

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BresciaToday è in caricamento