Una folla commossa per l'ultimo saluto alla piccola Alexia: "Addio angioletto"

Centinaia di persone hanno gremito la chiesa parrocchiale di Dello per l’ultimo saluto ad Alexia Ferrari, stroncata a soli 6 anni da una terribile malattia.

Lacrime e dolore. Silenzio e preghiere e poi un lungo applauso per accompagnare Alexia nel suo ultimo viaggio terreno, quello verso il cimitero di Dello. Centinaia di persone hanno seguito la piccola bara bianca nel tragitto prima verso la parrocchiale del paese, poi verso il camposanto. Altrettante si sono assiepate sul sagrato e tra i banchi della chiesa: troppo piccola per contenere lo strazio di una comunità intera. 

Martedì pomeriggio tutta Dello si è raccolta nella chiesa del paese per l'ultimo saluto ad Alexia Ferrari, morta la scorsa domenica, a soli sei anni, dopo aver lottato contro un male terribile. Non voleva arrendersi Alexia e nemmeno i suoi genitori: si sono aggrappati alle speranza e alla fede fino all’ultimo. Un dolore composto e silenzioso quello di papà Andrea, che lo scorso gennaio era riuscito a far benedire la sua piccolina dal Papa. 

La morte della bimba è una tragedia troppo grande da superare e pone tanti, troppi interrogativi, ai quali forse non esistono risposte, come ha sottolineato Don Valerio Mazzotti, parroco di Dello, durante la toccante omelia funebre: “Non è normale che di fronte a me ci sia una bara così piccola, con dentro una bambina di sei anni che ha lottato per la vita. Nei nostri cuori c’è una sofferenza grandissima e una domanda che forse rimarrà insoluta: perché Dio non ha fermato la mano della malattia che si è portata via Alexia? Forse Dio ha voluto dare un sollievo a un male così profondo in una maniera diversa da quella che noi conosciamo. Alexia ora è tra le sue braccia, in Paradiso, e sorride, perché la malattia non l’ha vinta e più nulla potrà farle del male. Addio Angioletto: dacci un po' di gioia eterna dal regno di Dio, perché è di questo amore e di questo conforto che ora tutti noi abbiamo bisogno”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Ad attendere la bara della piccola Alexia, all'uscita della chiesa, un lungo e sentito applauso, tributato da tutta la comunità a un'anima dolce e innocente.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Crisanti: "Vi spiego perché il Natale può essere un'opportunità"

  • Nuovo Dpcm, barista bresciana si ribella: “Io non chiudo alle 18, arrestatemi”

  • Incubo coronavirus: 237 casi a Brescia, i nuovi contagi Comune per Comune

  • Covid: a Brescia oltre 300 nuovi casi e una vittima, i nuovi contagi Comune per Comune

  • Terribile incidente: precipita elicottero, morto dirigente d'azienda

  • Vola in auto nella rotonda, resta intrappolato con la testa schiacciata

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BresciaToday è in caricamento