Mercoledì, 28 Luglio 2021
Cronaca

"La mamma è stata bruciata dal papà". E lui: "Se lo meritava"

Interrogato Agib Singh, l'uomo di 30 anni accusato di aver dato fuoco alla moglie, la 26enne Parvinder Kaur mamma di due bambini. Al cognato avrebbe detto: “Se lo meritava”. E' accusato di tentato omicidio

Integralismo e discriminazione, innaffiati da anni di abuso di alcol, racchiusi nella violenza di pochissime parole: “Se lo meritava”. Questo avrebbe detto al cognato Agib Singh, l'uomo di 30 anni che nella tarda serata di venerdì a Dello ha dato fuoco alla moglie, Parvinder Kaur di 26 anni e mamma di due bambini, di 2 e 4 anni. L'avrebbe punita perché troppo occidentale, nata e cresciuta in Italia, si sarebbe permessa di indossare jeans e abiti che al marito non andavano a genio.

La follia di una notte, le condizioni gravissime della donna che pure cerca – forse terrorizzata – di difendere ancora una volta il marito. Agib Singh intanto è stato interrogato: non avrebbe detto una parola. Si trova a Canton Mombello, è accusato di tentato omicidio: prima di allora era stato pure accompagnato in ospedale, troppo ubriaco per ragionare.

Proprio l'alcol sarebbe uno dei motivi scatenanti le numerosissime liti, l'ultima sfociata in tragedia. Una relazione che nelle ultime settimane pare fosse degenerata: urla e minacce, le botte sulle braccia e sulle gambe. Fino all'epilogo che nessuno se l'aspettava: Parvinder è stata bruciata viva. Sarebbe pure scappata di casa, in mezzo alla strada avvolta dalle fiamme: il marito l'avrebbe colpita e trascinata dentro.


Una sola pista per le indagini. Anche se si lavora anche sul ruolo della suocera, la mamma di Agib Singh: potrebbe essere stata lei la 'mente' a muovere il 'braccio' violento del figlio 30enne. I bambini: per ora sono stati affidati allo zio, Ranjit. Sembra che comunque qualcosa abbiano capito: “Ma la mamma è stata bruciata dal papà?”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"La mamma è stata bruciata dal papà". E lui: "Se lo meritava"

BresciaToday è in caricamento