menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

"Devo sopravvivere per i miei genitori", Deborah si è svegliata dal coma

Omicidio di Curno, è cosciente la sorella della vittima

Si è svegliata dal coma la sorella di Marisa Sartori, la 25enne di Curno - comune di 7.500 abitanti nell'hinterland di Bergamo - uccisa con una coltellata al cuore dal suo ex marito Ezzedine Arjoun, il 35enne tunisino che ha atteso le forze dell'ordine sul luogo dell'omicidio per farsi arrestare. 

La sorella della vittima, la 23enne Deborah, era stata a sua volta ferita con una coltellata nel corso dell'aggressione. Sottoposta a un delicato intervento chirurgico all’ospedale Papa Giovanni XXIII, oggi si è svegliata dal coma: almeno una buona notizia dopo il terribile omicidio che ha sconvolto la famiglia. Uno zio della vittima ha parlato di "tragedia annunciata": in passato la vittima avrebbe denunciato l'ex marito, che l'avrebbe ripetutamente minacciata. 

"Devo sopravvivere per i miei genitori" ha dichiarato Deborah, dopo che la mamma Giusi le ha svelato il drammatico destino della sorella. Adesso i medici vogliono che resti in assoluto riposo ancora per un giorno, poi domani verrà sentita dai carabinieri.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BresciaToday è in caricamento