La tragedia di Davide: morto in auto a nemmeno 2 anni dal suo matrimonio

Aveva solo 28 anni Davide Zanni detto “Cina”, il ragazzo morto domenica sera a Sale Marasino: si era sposato da poco con Luana. Lo piange anche mamma Fiorenza

Davide Zanni

Un volo di oltre 20 metri dalla carreggiata verso il lago, poi ripescato ad almeno 5 di profondità: così è morto Davide Zanni detto “Cina”, il ragazzo di 28 anni vittima dell'ennesimo incidente stradale in terra bresciana, il secondo sul lago d'Iseo in poco più di  una decina di giorni (il 26 gennaio scorso lo stesso destino era toccato a Leonardo Brioni, morto sulla strada di Clusane).

L'incidente

Zanni è uscito di strada lunedì sera poco dopo la mezzanotte, a bordo della sua Fiat 500: per recuperare il corpo ci è voluta un'ora, tutta la notte invece per ripescare la sua auto. Quando l'hanno ritrovato, purtroppo per lui non c'era già più niente da fare: la centrale operativa ha inviato sul posto ambulanza e automedica, quattro squadre dei Vigili del Fuoco oltre al Nucleo sommozzatori arrivato da Bologna, la Polizia Stradale per i rilievi.

E spetterà alla Polstrada ricostruire l'esatta dinamica del sinistro. Al momento non si esclude alcuna ipotesi: un colpo di sonno o un malore, perfino una fatale distrazione. La salma attualmente riposa in ospedale, a disposizione dell'autorità giudiziaria: in queste ore sono attese le decisioni dei magistrati, che potrebbero chiedere l'autopsia.

Una vita spezzata troppo presto

Classe 1990, Davide Zanni avrebbe compiuto 29 anni il prossimo luglio. Da poco più di un anno e mezzo era sposato con Luana, con lei sognava di costruirsi un futuro e una famiglia: davvero una vita spezzata troppo presto. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Di lui rimangono i tanti ricordi, la fotografia di un sorriso, le sue grandi passioni. Originario di Sulzano, per lavoro si era trasferito nella Bassa e poi di nuovo sul lago, a Sale Marasino, dove appunto abitava con la giovane moglie. Lo piangono amici e familiari, tra loro anche mamma Fiorenza.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si sdraia sul divano, "Nonna sto male": 14enne muore il giorno dopo in ospedale

  • Allarme temporali nel Bresciano: rischio concreto di supercelle

  • Porta una sedia in giardino, gli cade sopra: carotide recisa, muore a 44 anni

  • Tempesta nella notte: frane e fiumi straripati, paese in ginocchio

  • Lago di Garda, prurito quando si esce dall'acqua: è la "dermatite del bagnate"

  • Lombardia, primo morto Covid dopo 5 giorni: un 81enne di Lumezzane

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BresciaToday è in caricamento