Tragedia in montagna: morto a soli 23 anni schiacciato da un tronco

La vittima del terribile infortunio sul lavoro è un giovane operaio trentino di 23 anni: da più di un mese al lavoro nei boschi di Montecampione, in Valcamonica. Per lui non c'è stato niente da fare

Davide Chini (foto da Facebook)

Morto a soli 23 anni nei boschi che seppur lontani da casa conosceva molto bene: ci stava lavorando da più di un mese. Si chiama Davide Chini la vittima del terribile (e mortale) infortunio sul lavoro di mercoledì pomeriggio in Valcamonica, in territorio di Montecampione. L'allarme è stato lanciato intorno alle 18, dai suoi colleghi: il ragazzo è rimasto schiacciato dal tronco di un faggio.

Per lui purtroppo non c'è stato niente da fare: la macchina dei soccorsi si è mossa rapida, la centrale operativa ha inviato sul posto l'automedica e l'elisoccorso, una squadra del Soccorso Alpino e i Vigili del Fuoco. Hanno tentato a lungo di liberarlo dal peso dell'albero caduto, ma pare che il giovane Chini potrebbe essere morto sul colpo.

Sulla dinamica dell'accaduto indagano sia i carabinieri che i tecnici del lavoro dell'Ats. Da oltre un mese (dal 10 settembre) il 23enne era impegnato in località Pateghe, valle di San Maurizio a Montecampione (frazione di Artogne) nel taglio e nella pulizia del bosco. Era dipendente di una ditta trentina, lui abitava a Taio (in Val di Non). Alloggiavano all'hotel Legazzuolo, nell'omonima località.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Palpeggia e molesta due ragazzine: pestato a sangue nel parcheggio

  • Arrivano una Smart e una Fiat 500, poi lo scambio di droga: arrestato cantante

  • Ragazzo morto tra le braccia delle fidanzata: i risultati dell'autopsia

  • Morto l'imprenditore Renato Martinelli: ucciso in tre mesi dalla malattia

  • Violenta scossa in azienda, folgorato operaio: portato con ustioni al Civile

  • Malore improvviso in casa, muore giovane mamma: "Non voglio crederci"

Torna su
BresciaToday è in caricamento