Tangenti, scandalo Boni: «Oggi comincia il nostro processo»

Il legale del presidente del Consiglio regionale ammette: “L’interrogatorio è un’opzione per la difesa, da noi massima disponibilità di dialogo. Oggi comincia il nostro processo”

Il presidente del Consiglio regionale lombardo Davide Boni, indagato per corruzione nell'inchiesta milanese che punta a far luce su un giro di tangenti che sarebbero state utIlizzate anche per iniziative della Lega, potrebbe chiedere di farsi interrogare.

Lo ha spiegato l'avvocato Federico Cecconi, chiarendo che “l'interrogatorio è un’opzione, assieme a quella di presentare memorie difensive”, in un contesto di “massima disponibilità e dialogo”. Da oggi, ha aggiunto l'avvocato, “comincia il nostro processo”.

(ANSA)

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La nuova star della dieta? Un nutrizionista bresciano: "Ecco il mio metodo"

  • Tutte le regioni zona gialla a dicembre, ma si va verso il divieto di spostamento

  • Tragedia in paese: giovane uomo si chiude in garage e si toglie la vita

  • Massimo Boldi: il negazionista Covid testimonial del nuovo spot di Regione Lombardia

  • Barista fa sesso con un imprenditore, resta incinta e perde il bimbo: "Dammi 60mila euro"

  • Zona rossa: il ristorante rimane aperto a pranzo, ed è tutto a norma di legge

Torna su
BresciaToday è in caricamento