Cronaca

Scandalo Boni, accuse e sospetti: «Un milione di euro alla Lega»

La notizia arrivata proprio durante il Consiglio odierno, gli inquirenti ipotizzano che un milione di euro circa sarebbe finito nelle casse del Carroccio. Gli uffici della Regione come "luogo d'incontro per concludere accordi"

Nuovo scandalo in Regione, un altro membro dell’Ufficio di Presidenza indagato per tangenti e corruzione. Ma se Davide Boni dichiara la sua totale estraneità ai fatti che gli sono contestati, gli inquirenti sembrano sicuri e confermano che le indagini si riferiscono al periodo in cui il presidente del Consiglio regionale “rivestiva l’incarico di assessore all’Urbanistica e al Territorio, tra il 2005 e il 2010”. La notizia è trapelata poco dopo l’ora di pranzo, proprio durante il Consiglio odierno.

Gli inquirenti riferiscono che Boni e Dario Ghezzi (il suo portavoce) avrebbero utilizzato “gli uffici pubblici della Regione come luogo d’incontro per concludere accordi nonché per la consegna dei soldi”. Il decreto di perquisizione emesso anche nei confronti del leghista Marco Paoletti, considerato il tramite di molte operazioni di trasferimento di denaro, confermerebbe il sospetto di soldi arrivati direttamente alla Lega, attraverso un sistema di tangenti, per un totale di circa un milione di euro, “tra somme effettivamente date e somme promesse”.

Il mondo politico reagisce in ordine sparso. Se il Pdl come sempre ribadisce l’intenzione di “non chiedere niente, come negli altri casi”, gli uomini del Carroccio ovviamente si stringono intorno al primo indagato: “Non ci sorprende che la magistratura abbia per noi un occhio di riguardo”. A livello nazionale le prime reazioni sono firmate da Antonio Di Pietro: “L’ennesimo caso di tangenti che non è certo un fulmine a ciel sereno. Una vicenda gravissima su cui occorre fare luce e che dimostra come da Mani Pulite ad oggi non sia cambiato nulla”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scandalo Boni, accuse e sospetti: «Un milione di euro alla Lega»

BresciaToday è in caricamento