menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Foto d'archivio

Foto d'archivio

Ragazzo fermato con 1.800 euro di droga, il giudice lo rimette in libertà

Un giudice piuttosto magnanimo ha 'graziato' un 23enne camuno

Un 23enne camuno è stato arrestato dai carabinieri di Darfo Boario Terme con l'accusa di detenzione e spaccio di stupefacenti.

Il giovane è stato fermato per un controllo in strada e trovato in possesso di una modica quantità di droga, poi in casa è stato rinvenuto il resto del 'bottino': in tutto 200 grammi di marijuana, 2 grammi di hashish, bilancini, materiale per confezionare le dosi e 500 euro in contanti, ritenuti provento dello spaccio.

Insomma, il quadro perfetto di uno spacciatore non certo alle prime armi. Così non è perso al giudice, che - dopo aver convalidato il precedente fermo - l'ha subito rimesso in libertà senza nemmeno disporre misure restrittive. I numerosi giorni di indagini dei militari, necessari per incastrare il pusher, hanno portato (per adesso) solamente a un severo rimprovero. Non c'è che dire.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Il falso mito dell'acqua e limone da bere (calda) la mattina

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BresciaToday è in caricamento