Venerdì, 6 Agosto 2021
Cronaca Via Manifattura Vittorio Olcese

Il coraggio della tabaccaia: risponde con lo spray al bandito armato di pistola

Rapinatore e complice sono poi stati inchiodati grazie alle telecamere e arrestati il giorno successivo.

Non ha avuto paura, nonostante la pistola brandita dall'uomo che aveva fatto irruzione nella tabaccheria di proprietà della figlia. La 55enne ha reagito e si è difesa, come ha potuto: ha arraffato una bomboletta di spray al peperoncino e l'ha spruzzata in faccia al rapinatore che stava infilando le mani nella cassa.

La coraggiosa reazione della tabaccaia

Una reazione che probabilmente il bandito, il cui volto era coperto da un cappuccio e da una sciarpa, non si aspettava: arraffata una manciata di banconote, circa 100 euro, ha spinto la donna a terra ed è fuggito a gambe levate per poi incontrarsi con il complice che lo attendeva poco distante a bordo di un'auto.

La rapina giovedì, attorno alle 20, nella tabaccheria di Via Manifattura a Darfo Boario Terme. I malviventi sono stati rintracciati in fretta dai carabinieri di Breno che, raccolta la denuncia della 55enne, hanno analizzato le immagini delle telecamere della tabaccheria e quelle comunali presenti in zona.

Indagini lampo

Il cerchio si è chiuso in fretta: già il giorno successivo i militari del radiomobile di Breno e della Stazione di Darfo Boario Terme avevano raccolto indizi ed elementi utili ad incastrare due cittadini romeni di 24 e 20 anni, ritenuti essere i responsabili del colpo.

Il piu? grande, arrivato in Italia da circa una settimana, è risultato essere il materiale autore della rapina, mentre il piu? giovane aveva fatto da palo. Entrambi sono stati rintracciati e perquisiti: nella loro auto è stata trovata la pistola scacciacani, priva di tappo rosso, utilizzata per minacciare la tabaccaia. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il coraggio della tabaccaia: risponde con lo spray al bandito armato di pistola

BresciaToday è in caricamento