Cronaca Darfo Boario Terme

Blitz in casa dei carabinieri, gli trovano la droga nascosta sotto il letto: arrestato

Da qualche mese era ai domiciliari: in casa i carabinieri gli hanno trovato più di 20mila euro di droga, tra eroina e cocaina

Da qualche mese era agli arresti domiciliari, per problemi di spaccio, ma nonostante questo i carabinieri l'hanno beccato (di nuovo) con più di 20mila euro di droga: 200 grammi di eroina e 130 grammi di cocaina. Di questi, circa 50 grammi erano nascosti sotto il letto già suddivisi in dosi, pronte per la vendita. Inevitabili allora le manette, e il trasferimento in carcere per un bresciano di 56 anni residente a Darfo Boario Terme.

Il precedente in auto

Volto noto alle forze dell'ordine, in passato e non solo: nel febbraio scorso era stato fermato a Pisogne, sulla Statale 42 durante un posto di blocco. In auto i militari gli avevano trovato più di 100 grammi di cocaina. Per lui erano stati disposti i domiciliari, circostanza che però non ha fermato la sua attività.

I carabinieri l'hanno tenuto d'occhio per un po', e si sono accorti dei movimenti sospetti dentro e fuori la sua abitazione, il viavai di probabili acquirenti e facce conosciute nel mondo della tossicodipendenza.

Il blitz in casa

Così venerdì è andato in scena il blitz decisivo: i carabinieri del Nucleo operativo e radiomobile hanno bussato alla sua porta, e in casa come detto sono stati recuperati quasi tre etti e mezzo di droga. Alcuni di questi nascosti sotto il letto, altri in un'intercapedine del sottotetto.

Nella sua abitazione aveva allestito un vero e proprio supermarket della droga: riforniva clienti in tutta la valle. Arrestato, è subito stato trasferito in carcere: il Tribunale di Brescia ne ha convalidato l'arresto, ora si attende il processo. Rischia di rimanere dentro per un bel po'.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Blitz in casa dei carabinieri, gli trovano la droga nascosta sotto il letto: arrestato

BresciaToday è in caricamento