Fuori di sé per l'alcol: picchia il padre, poi prende a calci e pugni i carabinieri

In manette, per resistenza a pubblico ufficiale, un 38enne di casa a Darfo Boario Terme.

Completamente fuori di sè prima se l'è presa con suo padre, poi con i carabinieri intervenuti per cercare di mettere fine al pestaggio. L'episodio lo scorso venerdì sera a Darfo Boario Terme, protagonista un 38enne italiano, di casa in paese: i militari della locale stazione, durante un servizio perlustrativo, hanno notato la scena di violenza, e sono immediatamente scesi dall'auto per capire cosa stesso accadendo e mettere fine all'aggressione.

Bloccare il 38enne (C.N. le iniziali) non è stato semplice: in forte stato di alterazione psicomotoria, presumibilmente dovuta all’assunzione di alcolici ed altro, avrebbe offeso, minacciato e aggredito con calci e pugni i militari intervenuti per difendere il padre 67enne.

Una volta fermato, per il 38enne, con alle spalle diversi precedenti, sono scattate le manette per resistenza a pubblico ufficiale. Vista la sua pericolosità, su disposizione dell’autorità giudiziaria, è stato trasferito in carcere a Brescia, dov'è rimasto fino all'udienza di convalida. Il giudice ha poi disposto la misura cautelare dell’obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria in attesa del processo. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il padre del 38enne è stato invece portato in pronto soccorso per le analisi del caso. Per lui nulla di grave: ha rimediato lesioni giudicate guaribili in sette giorni. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Schiacciati da mutuo e prestiti, due figli a carico: cancellati debiti per 267mila euro

  • Niente norme anti-Covid, cuoco e pizzaiolo senza protezioni: chiuso ristorante

  • Crolla il balcone di un condominio: appartamenti inagibili, famiglie evacuate

  • Parrucchiere e cliente senza mascherina, salone chiuso dalla polizia

  • Si accascia sul divano e muore davanti al marito e ai figli: aveva solo 46 anni

  • Sputi, insulti, sassi contro auto e ciclisti: ora il paese ha paura della baby gang

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BresciaToday è in caricamento