Cronaca

Al lavoro sul tetto di un capannone, operaio precipita nel vuoto per 6 metri

L'uomo, un 41enne, è stato trasportato in eliambulanza al Civile di Brescia: le sue condizioni sarebbero critiche.

Grave infortunio domenica mattina all'interno dello stabilimento Ferrarelle di Darfo Boario Terme: un operaio di 41 anni è precipitato dal tetto del capannone della ditta, riportando seri traumi.

Tutto è accaduto attorno alle 8: il lavoratore, dipendente di una ditta esterna, sarebbe scivolato mentre si trovava sul tetto dello stabilimento, chiuso per Coronavirus, per effettuare alcuni lavori di manutenzione straordinaria. Una bruttissima caduta: sarebbe precipitato da sei metri di altezza. 

A dare l'allarme sono stati alcuni colleghi del 41enne, che abita a Pian Camuno. Immediati i soccorsi: sul posto sono intervenute un'ambulanza della Croce rossa di Breno e pure l'eliambulanza partita da Brescia. Per l'operaio si è inizialmente temuto il peggio: dopo la rovinosa caduta avrebbe infatti perso conoscenza per alcuni istanti. L'intervento dei medici rianimatori avrebbe scongiurato il peggio: il 41enne si sarebbe ripreso prima di essere trasferito al Civile. Le sue condizioni sarebbero critiche, tanto che la prognosi è riservata, ma per fortuna non sarebbe in pericolo di vita: è stato ricoverato nel reparto di traumatologia.

La dinamica dell'accaduto è al vaglio dei carabinieri e degli ispettori dell'Ats della Montagna. Stando a quanto finora accertato, il 41enne era imbragato e sarebbero state rispettate tutte le norme di sicurezza. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Al lavoro sul tetto di un capannone, operaio precipita nel vuoto per 6 metri

BresciaToday è in caricamento