Cronaca Darfo Boario Terme

In casa 200 grammi di cocaina, picchia la compagna e la manda in ospedale

L'uomo è stato catturato e portato in carcere

Picchia la compagna e le procura una ferita alla mano per vendicarsi, ma viene catturato e portato in carcere: i fatti risalgono al 25 maggio scorso. I carabinieri di Breno hanno così arrestato un 32enne, tunisino, trovato con quasi 200 grammi di cocaina a Darfo Boario Terme. In seguito alla convalida dell’arresto il giudice aveva emanato il divieto di ritornare nel territorio della provincia di Brescia. Il 32enne, il giorno successivo, era tornato a Darfo con l’intento di cercare la propria fidanzata, una ragazza originaria del Marocco, per fargliela pagare ritenendola responsabile del suo arresto. Una volta trovata, ha aggredito la sua compagna, picchiandola e rubandole il cellulare. La ragazza ha riportato una frattura alla mano ed è stata operata all’ospedale di Esine.

Nel frattempo, sapendo di essere ricercato, aveva fatto perdere le proprie tracce. I militari hanno rintracciato alcuni amici a cui forniva la droga che gli stavano dando ospitalità. Il 32enne è stato fermato lunedi mentre era in auto con alcuni connazionali e si stava dirigendo verso il centro commerciale Adamello di Darfo. Una volta accorto della presenza dei carabinieri il pusher ha cercato di fuggire ma è stato catturato e arrestato. Per lui si sono aperte le porte del carcere di Canton Mombello.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

In casa 200 grammi di cocaina, picchia la compagna e la manda in ospedale

BresciaToday è in caricamento