Giallo di Desenzano: Daniele si è tolto la vita gettandosi nel vuoto

Ne è convinto il sostituto procuratore Carlo Pappalardo dopo l'esito dell'autopsia. Dietro all'estremo gesto del 56enne ci sarebbe l'ombra della depressione

Il luogo dove è stato trovato il corpo

Non c'è nessun pirata della strada dietro la morte di Daniele Leoni, il 56enne trovato morto a Desenzano del Garda lunedì mattina. L'uomo si è tolto la vita volontariamente gettandosi nel vuoto dal ponte vicino alla stazione del paese. Ne è convinto il sostituto procuratore Carlo Pappalardo dopo l'esito dell'autopsia. 

È stato archiviato il fascicolo che era stato aperto per omicidio colposo. Dietro alla morte di Leoni ci sarebbe l'ombra della depressione.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tutte le regioni zona gialla a dicembre, ma si va verso il divieto di spostamento

  • Tragedia in paese: giovane uomo si chiude in garage e si toglie la vita

  • Maestra positiva al Covid: "Dolori allucinanti, anche alla testa. Ho temuto d'essere morta"

  • Lago d'Iseo: le storie e i segreti dell'Isola di Loreto in onda su Italia Uno

  • Giovane mamma uccisa dal cancro: lascia nel dolore marito e due figli

  • Zona rossa: il ristorante rimane aperto a pranzo, ed è tutto a norma di legge

Torna su
BresciaToday è in caricamento