Giovedì, 23 Settembre 2021
Cronaca

Il dramma di Damiano, ucciso dalla malattia a 43 anni: "Mancherai moltissimo"

"Ne ricordiamo la grande disponibilità, la correttezza ed il garbo"

Damiano Parducci (fonte Facebook)

Brescia. Gli attivisti e i sostenitori di Radio Onda d'Urto piangono la scomparsa di Damiano Parducci, stroncato da una grave malattia a soli 43 anni.

Parducci è stato uno dei fondatori nel 2004 della frequenza di Radio Onda d'Urto a San Giuliano Milanese, dove era attivista del centro sociale Eterotopia. Poi trasferitosi in Toscana nella zona del Monte Amiata, aveva partecipato alle mobilitazioni in difesa dell'ambiente e della salute contro gli impianti di geotermia. Negli ultimi tempi si era trasferito a Pisa.

"Riservato, non ci aveva detto nulla della malattia contro cui lottava e la notizia della sua morte ci lascia sgomenti e addolorati – si legge sulla pagina Facebook della radio –. Ne ricordiamo la grande disponibilità, la correttezza ed il garbo con cui curava le relazioni con noi. Mancherà moltissimo il suo prezioso contributo e, a chi lo conosceva meglio e da tanti anni, la sua amicizia".

"Alla compagna di Damiano, Anna, ai famigliari e a chi gli voleva bene tutta la vicinanza e l'abbraccio della comunità di Radio Onda d'Urto e dei compagni e delle compagne di Brescia", conclude il messaggio di cordoglio.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il dramma di Damiano, ucciso dalla malattia a 43 anni: "Mancherai moltissimo"

BresciaToday è in caricamento