Martedì, 22 Giugno 2021
Cronaca

Daini abbattuti a fucilate, indagati anche agenti di Polizia

Le indagini della Procura della Repubblica e del Nipaf di Brescia sul presunto abbattimento illegale di alcuni daini, in un centro faunistico in territorio di Bedizzole. Tra gli indagati anche agenti di Polizia Provinciale

Un presunto abbattimento illegale di daini, in un parco del Garda bresciano. E che coinvolgerebbe anche alcuni agenti della Polizia Provinciale. Questo il poco che traspare dalle indagini avviate dalla Procura della Repubblica di Brescia, curate dal Nucleo Investigativo di Polizia Ambientale e Forestale e coinvolgerebbe sei persone nel registro degli indagati.

Tra cui, appunto, anche agenti e funzionari della Polizia Provinciale, nucleo ittico e venatorio. Al vaglio degli inquirenti anche la ricostruzione della vicenda: un gruppo di daini, nel periodo degli amori. E che, come natura vuole, quando sono in ‘calore’ se le danno di santa ragione.

Ne sarebbero rimasti feriti tre, a conclusione dei violenti combattimenti. Questi esemplari però, anziché essere visitati da un veterinario e, ma solo in caso estremo, uccisi con un procedimento di eutanasia, sarebbero stati abbattuti a fucilate.

Sotto gli occhi, o addirittura sotto i colpi, degli uomini in divisa della Polizia Provinciale. Ancora poco traspare, dalle indagini. Ma indiscrezioni confermerebbero che il centro faunistico incriminato si troverebbe in territorio di Bedizzole.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Daini abbattuti a fucilate, indagati anche agenti di Polizia

BresciaToday è in caricamento