Cronaca

Stamina, l'ospedale Civile: "La somministrazione continua"

L'azienda ospedaliera bresciana spiega che, nonostante la bocciatura del Tar del Lazio, le cure proseguiranno "a favore dei pazienti in trattamento" e di quelli per i quali sono state già programmate

Continua la somministrazione del trattamento Stamina agli Spedali Civili di Brescia per i pazienti a cui è stata ordinata dai giudici nonostante la decisione del Tar di sospendere il decreto di nomina della Commissione del Ministero della Salute che ha bocciato il 'metodo Stamina' e di conseguenza di sospendere il parere contrario alla sperimentazione: il ministro della Salute, Beatrice Lorenzin, lo ha spiegato mercoledì mattina e ora arriva la conferma in un comunicato dell'azienda ospedaliera.

"La somministrazione - spiega la nota - proseguirà a favore dei pazienti già in trattamento e di quelli per i quali essa è stata programmata, ove ricorrano i presupposti e con le modalità specificamente prevista dagli ordini giuridici".

Al momento sono 34 i pazienti in trattamento, 44 i pazienti per cui c'è stata una pronuncia favorevole, ma a condizione che la produzione e coltivazione delle cellule avvenga in diversi e autorizzati lavoratori, 129 pazienti con una pronuncia favorevole in lista d'attesa. Sono invece 136 i pazienti i cui ricorsi sono stati rigettati.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Stamina, l'ospedale Civile: "La somministrazione continua"

BresciaToday è in caricamento