Cuoco bresciano aggredisce la cameriera dell'albergo in cui lavora

Un cuoco bresciano ha aggredito la cameriera di un albergo in cui lavorava a Rimini. La vittima è stata ricoverata con un'emorragia celebrale, il cuoco è stato invece arrestato

Calci, pugni e poi l'ha rinchiusa in bagno: un cuoco bresciano di 43 anni ha aggredito in un alberto di Rimini in cui lavorava una cameriera, con cui aveva una relazione.

La donna dopo esser stata aggredita è stata trascinata per i capelli fino al bagno in cui è stata rinchiusa fino al momento dell'arrivo dei titolari dell struttura alberghiera. La vittima è stata portata in ospedale dove i medici hano riscontrato un'emorragia cerebrale oltre a escoriazioni, contusioni al naso e alle braccia, per una prognosi di 30 giorni. Il 43enne è stato fermato sul posto dai carabinieri e portato nel carcere di Rimini.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Manifestazione Io Apro: il 15 gennaio ristoranti aperti contro la nuova stretta

  • Ragazzino in ospedale col femore rotto: «È stato il padre di un mio coetaneo»

  • Cerca di stuprarla nei campi, lei lo morde alla lingua e riesce a scappare

  • Orrore in famiglia: guarda video porno e fa sesso con la sorellina di 14 anni

  • Iveco parlerà cinese? Offerta miliardaria per lo storico marchio, Brescia trema

  • Una tragedia immensa: il piccolo Alberto ucciso da un tumore a soli 5 anni

Torna su
BresciaToday è in caricamento