Cronaca

Cuccioli di orso troppo vicini alle case, proiettili di gomme per allontanarli

La Forestale ha usato cani e proiettili di gomma per dissuadere tre esemplari, di un anno d'età, troppo vicini alle case

Non c'è solamente l'esemplare di orso M49, in fuga dopo la cattura, che tanto ha occupato le cronache nazionali. Nelle zone limitrofe ai paesi di Arco (Alto Garda), Molveno e Stenico (Dolomiti di Brenta) sono stati segnalati altri esemplari particolarmente "confidenti". Come l'orso che si sta muovendo tra Vobarno e Gardone Riviera, facendo non pochi danni negli agriturismi.

Si tratta di orsi di un anno di età, nati dunque nel 2018. In gergo si chiamano "cuccioloni" ma il tenero appellativo non deve trarre in inganno: si tratta di animali già di dimensioni importanti (prima del secondo anno d'età possono arrivare a pesare fino a 50 kg) ed in alcuni casi è stato necessario l'impiego di una squadra della Forestale formata per dissuadere gli orsi ad avvicinarsi alle abitazioni.

Contro i "cuccioloni" sono stati sparati proiettili di gomma. "Tale attività - si legge in un comunicato della Provincia autonoma di Treno - è fondamentale per cercare di scongiurare che i cuccioloni si abituino alla presenza umana e diventino in futuro soggetti problematici. E’ pertanto importante avvisare tempestivamente la reperibilità forestale (335.7705966) in caso di avvistamento, ed evitare di rimanere nelle loro vicinanze per non contribuire alla possibile abitazione all’uomo".

Fonte: Trentotoday.it

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cuccioli di orso troppo vicini alle case, proiettili di gomme per allontanarli

BresciaToday è in caricamento