Una vita per la comunità, stroncata dalla malattia: Roccafranca piange l'ex sindaco Franzelli

Chiesa gremita a Roccafranca per l'ultimo saluto a Cristoforo Franzelli: per 29 anni ha guidato il paese, contribuendo in maniera significativa al suo sviluppo.

Cristoforo Franzelli con Papa Giovanni Paolo II

La silenziosa processione verso la sua abitazione, poi l'abbraccio della comunità nella chiesa del paese che ha guidato per 29 lunghissimi anni. Tutta Roccafranca ha voluto dire addio a Cristoforo Franzelli, ex sindaco del comune della Bassa. Stimato e amato da tutti, punto di riferimento della comunità per decenni: se n'è andato sabato notte, dopo aver lottato contro un male incurabile. Aveva 73 anni, la maggior parte dei quali dedicati a cambiare il volto del paese in cui era nato, cresciuto e sempre vissuto, come ha ricordato in un nota su Facebook l'attuale primo cittadino Marco Franzelli.

"Durante i suoi mandati amministrativi innumerevoli sono state le cose realizzate: le scuole, la biblioteca, strade, insediamenti industriali, lottizzazioni di edilizia popolare. Roccafranca e Ludriano sono quel che sono grazie all’impegno e alla passione che Cristoforo ha sempre messo nella sua attività di amministratore, con le persone che hanno condiviso con lui questi mandati e con la popolazione che ha partecipato attivamente allo sviluppo dei nostri paesi " 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Serrande abbassate e uffici chiusi martedì mattina a Roccafranca mentre centinaia di persone assistevano al funerale dell'ex sindaco democristiano, che ha guidato il paese fino al 2000. Riservato e schivo, ma anche generoso e altruista, dotato di grande umanità e sensibilità. Lasciata la guida del paese, si era dedicato ad aiutare i più bisognosi: dopo un viaggio in Uganda - dove vive il fratello Giuseppe, vescovo di Lira - aveva creato una Onlus per finanziare progetti pastorali e di sviluppo del paese, come la costruzione di pozzi e scuole. Vedovo dal 2011, lascia nel dolore il figlio Angelo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Brescia: terremoto di magnitudo 2.7, epicentro a Caino

  • Tentato suicidio a scuola: ragazzina si butta dal balcone

  • Coprifuoco in tutta la Lombardia, ok del governo: dalle 23 stop attività e spostamenti

  • Dpcm 18 ottobre: le nuove misure della stretta in arrivo oggi

  • Coprifuoco in Lombardia: il 'grande' ritorno dell'autocertificazione

  • Coprifuoco Lombardia, Fontana ha firmato l'ordinanza: le misure previste

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BresciaToday è in caricamento