Cronaca

Ricengo: litiga con il vicino e gli lancia una molotov in cortile

L'ordigno, costruito in casa da un pensionato settantenne, ha centrato il camper del vicino, che è però riuscito a spegnere le fiamme

Litiga col vicino e gli lancia nel cortile un ordigno rudimentale fabbricato in casa: per questo motivo i carabinieri hanno arrestato un settantenne pensionato di Ricengo, paesino sul fiume Serio a una quindicina di chilometri da Orzinuovi.

All'origine del gesto ci sono una grigliata e vecchie ruggini tra vicini. Il settantenne, che ha precedenti di polizia sempre per episodi di violenza, è comparso oggi davanti al giudice che ha rinviato l'udienza a mercoledì mattina alle 9.30. Considerata la situazione, aspetterà il processo in carcere a Cremona.

Lite per futili motivi:
getta della candeggina in faccia alla rivale

Fra l'uomo, che vive da solo, e i vicini non ci sono mai stati buoni rapporti, anzi: esposti, telefonate ai carabinieri, dispetti e ripicche. Sabato sera vicini di casa avevano organizzato una grigliata con degli amici. La cena all'aperto si è protratta per parecchio tempo e questo deve aver infastidito l'anziano che si è messo a fabbricare un ordigno rudimentale (una sorta di molotov) ma pericoloso. Ha preso un involucro di tetrapack, l'ha riempito di carta e liquido infiammabile e verso le 5 l'ha lanciato oltre il muro di cinta dopo essere salito su una scala a pioli.

La bomba ha centrato il camper dei vicini, che però erano ancora svegli e hanno sentito il botto. Sono scesi in cortile e sono riusciti a spegnere le fiamme prima che bruciassero il mezzo. I carabinieri, dopo una breve perquisizione, hanno trovato nell'abitazione del settantenne parte del materiale con il quale è stata fabbricata la bomba e la scala ancora appoggiata al muro.

Considerata la gravità del gesto e le sue possibili conseguenze, i carabinieri hanno arrestato l'aggressore, che dopo una notte in camera di sicurezza è comparso oggi pomeriggio davanti al giudice. Un'udienza travagliata anche perché l'imputato è stato sottoposto a visita psichiatrica che ha dato esito negativo: l'uomo è in grado di intendere e di volere e quindi può essere giudicato.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ricengo: litiga con il vicino e gli lancia una molotov in cortile

BresciaToday è in caricamento