rotate-mobile
Cronaca

Allenatore di calcio muore davanti al figlio a Cremona

L'uomo, Luca Premi, è morto stroncato da un malore durante la partita del figlio, di cui allenava la squadra, i giovannisimi del Sant'Ilario

Un allenatore di calcio di una squadra giovanile di Cremona, Luca Premi di 43 anni, è morto sabato sotto gli occhi del figlio quattordicenne.

E' stato stroncato da un malore davanti agli spogliatoi del campo di S. Sigismondo, dove di lì a un'ora doveva iniziare la partita tra la sua squadra, i giovanissimi del Sant'Ilario, e la Martelli di Piadena.

Luca Premi allenava la squadra che prende il nome dalla parrocchia di Cremona. L'uomo era co-titolare di un'azienda di Sesto Cremonese specializzata in forniture per centri estetici. Era sposato a aveva due figli, entrambi con la passione del calcio.

Nei giorni scorsi Premi non si era sentito bene e sembra si fosse rivolto a un medico. Sabato il figlio ha visto il padre portarsi le braccia al petto e accasciarsi davanti agli spogliatoi.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Allenatore di calcio muore davanti al figlio a Cremona

BresciaToday è in caricamento