rotate-mobile
Mercoledì, 24 Aprile 2024
Cronaca

Finanzieri fanno irruzione: raffineria di eroina in casa, trovata anche la "nera"

Gli uomini della Guardia di Finanza di Brescia hanno sequestrato un importante carico di eroina pura, che stava per essere “tagliata” in un’abitazione della provincia di Cremona.

Durante i consueti controlli antidroga effettuati presso i caselli autostradali della provincia di Brescia, e in particolare quello di Sirmione, i militari hanno notato un’auto sospetta transitare più volte, in entrata e in uscita.

Il veicolo è risultato intestato a un 40enne albanese, residente a Cremona e pregiudicato per reati contro la persona e contro il patrimonio, mentre alla guida era stato notato un ragazzo di giovane età.

Quest’ultimo frequentava un’abitazione di Castelverde. In particolare, è stato visto giungere presso la casa negli orari in cui l’altro si recava al lavoro. L’insolito comportamento ha portato a costanti servizi di osservazione da parte dei militari, riguardanti sia l’abitazione sia i movimenti dei due soggetti.

Il 31 luglio le Fiamme Gialle hanno deciso di fare irruzione. All'interno è stata trovata una vera e propria raffineria di eroina, con 30 kg di sostanza da taglio, una pressa idraulica per il confezionamento dei panetti di droga, oltre a frullatori e setacci. Nel corso dell’operazione sono stati rinvenuti anche 4,6 kg di eroina purissima, tra cui anche la cosiddetta “nera”, particolarmente pregiata e costosa.

Grazie alla collaborazione della Squadra Mobile della Polizia di Stato di Cremona, entrambi gli spacciatori sono stati arrestati. Anche il ragazzo è risultato essere di nazionalità albanese.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Finanzieri fanno irruzione: raffineria di eroina in casa, trovata anche la "nera"

BresciaToday è in caricamento