rotate-mobile
Cronaca

Rubano le uova di Pasqua ai nipotini, lo zio li difende: picchiato dalla baby gang del parco

Preso a calci e pugni: l'uomo è finito in ospedale

Preso a calci e pugni dalla baby gang, che aveva accerchiato i suoi nipotini per rubare loro le uova di Pasqua, è finito in ospedale. Tutto è accaduto mercoledì sera, intorno alle 20, al parco Serio di Crema. I ragazzini avrebbero prima preso di mira il gruppetto di bambini- di neppure 10 anni - e si sono fatti consegnare le uova ricevute. Quando lo zio - un ristoratore di 48 anni - se n'è accorto, ed intervenuto per difenderli, sarebbe stato raggiunto da una raffica di calci e pugni.

"Avevo regalato le uova di Pasqua ai miei nipotini: usciti dal mio locale per tornare a casa - ha raccontato - si sono avviati a piedi nel parco di Porta Serio. Poco dopo uno di loro è tornato piangendo, raccontandomi che un gruppo di ragazzi li aveva minacciati e circondati e aveva preso loro i regali". "Così - ha aggiunto - sono uscito, ho raggiunto i giardini pubblici e li ho affrontati chiedendo la restituzione delle uova di Pasqua. Loro mi hanno aggredito con calci e pugni".

A quel punto è scattata la richiesta d'aiuto: sul posto sono sopraggiunti i carabinieri e un'ambulanza. Il 48enne è stato portato in ospedale, per le cure del caso: per fortuna se la sarebbe cavata con lievi contusioni. I militari hanno identificato i ragazzi che sono poi stati querelati dal ristoratore. 

Fonte: Today.it

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rubano le uova di Pasqua ai nipotini, lo zio li difende: picchiato dalla baby gang del parco

BresciaToday è in caricamento