rotate-mobile
Lunedì, 15 Aprile 2024
Cronaca

Spacca la faccia con un pugno al controllore: ha solo 15 anni

Senza biglietto, ha preso a pugni il controllore

È indagato dalla Procura dei minori di Brescia il ragazzino di 15 anni, di origini colombiane e residente nel Cremasco, che sull'autobus di linea della tratta Crema-Milano ha preso a pugni il controllore, medicato in pronto soccorso - prognosi di una decina di giorni - per ferite al labbro e la frattura di un dente.

Il controllore preso a pugni

Il ragazzo è stato individuato dagli agenti del Commissariato di Polizia di Crema, su segnalazione dello stesso controllore aggredito. Stando a quanto ricostruito, il 15enne lo avrebbe colpito con un pugno al volto dopo averlo prima insultato e spintonato: questo solamente perché gli avrebbe chiesto di mostrare il biglietto.

Arrivato in stazione a Crema, il controllore ha infine allertato il 112, indicando alla volante intervenuta l'autore dell'aggressore che nel frattempo cercava di allontanarsi. Non è andato lontano: come detto è stato raggiunto e identificato dagli agenti, e indagato in stato di libertà per violenza e lesioni personali.

Lungo weekend di controlli

L'intervento è solo uno dei tanti conclusi dal Commissariato di Crema, coordinato dal vicequestore Bruno Pagani, nel lungo ponte del 25 Aprile. In pochi giorni sono stati controllati 83 veicoli e identificate 162 persone in 12 posti di blocco sulle strade principali. Tra gli interventi più significativi anche l'arresto di un latitante, un 53enne egiziano ricercato dal 2017 per favoreggiamento dell'immigrazione clandestina, e la denuncia nei confronti di un 56enne italiano, residente a Crema, accusato di furto aggravato: aveva rubato un monopattino parcheggiato alla Velostazione di Via Martiri della Libertà.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Spacca la faccia con un pugno al controllore: ha solo 15 anni

BresciaToday è in caricamento