Cronaca

L'ultimo commosso saluto a Emanuele: "Il tuo cuore continuerà a battere in noi"

Tutta Cossirano si è fermata nel pomeriggio di venerdì per dire addio a Emanuele Rivetti, stroncato da un malore improvviso a soli 26 anni

COSSIRANO. In chiesa, come sul sagrato, sotto il porticato e persino in strada: centinaia di persone hanno ascoltato le commoventi parole di don Andrew Bosio, parroco della frazione di Trenzano, amplificate dagli altoparlanti. In silenzio e con le lacrime agli occhi. Una tragedia inaspettata che ha colpito l'intera comunità: Emanuele Rivetti si è spento all'improvviso, stroncato da un malore che non gli ha lasciato scampo. Il suo cuore ha smesso di battere lunedì. 

Il giovane era molto conosciuto nella piccola località della Bassa: da alcuni anni gestiva la birreria Munich, punto di ritrovo di molte compagnie di giovani. Al suo funerale c'erano tutti i suoi clienti, gli amici, gli ex compagni di scuola, che in questi giorni si sono stretti intorno a Sabrina, la compagna di Emanuele e alla piccola Alyson.  

A loro, come ai genitori e ai fratelli, si è rivolto il parroco durante l'omelia: "Il cuore di Emanuele si è fermato, ma non si è spento: continuerà a battere all'unisono con quello di chi gli ha voluto bene: papà Luigi, mamma Francesca, la compagna Sabrina e la piccola Alyson".

A rompere il silenzio sono solo le note di "Anima Fragile" di Vasco Rossi, sulle quali la bara bianca ha sfilato tra le strade del paese e raggiunto il cimitero comunale. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'ultimo commosso saluto a Emanuele: "Il tuo cuore continuerà a battere in noi"

BresciaToday è in caricamento