Prima il malore, poi si schianta col trattore contro 2 auto in sosta: morto agricoltore

Tragedia a Corzano, giovedì pomeriggio: l'80enne Paolo Copeta colto da un improvviso malore a bordo del suo trattore. Perde i sensi, sbanda e muore: sabato pomeriggio i funerali

Foto d'archivio

Paolo Copeta sarebbe stato ucciso da un malore improvviso e fatale, probabilmente un infarto. E' successo nel tardo pomeriggio di giovedì, a Corzano, piccolo Comune della Bassa dove davvero si conoscono tutti. E tutti conoscevano Paolo Copeta, agricoltore di 80 anni: lo chiamavano il “Paulì”.

Instancabile lavoratore, anche ad 80 anni suonati: era classe 1935. A bordo del suo fedele trattore, si è sentito male praticamente di fronte al nuovo asilo: erano circa le 17 quando ha perso i sensi, ha invaso con il potente mezzo la corsia opposta fino a schiantarsi contro due auto parcheggiate, una Volkswagen Touran e una Fox.

Niente da fare: sul posto ambulanza e automedica, ma sarebbe morto sul colpo. La salma è già tornata a casa: sabato pomeriggio saranno celebrati i funerali. Paolo Copeta lascia la moglie e quattro figli: Mariagrazia, Attilio, Franco e Giuseppe. Il corteo funebre raggiungerà alle 17 la chiesa parrocchiale.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Agricoltore da una vita, il “Paulì”: da tutti definito un gran generoso, sempre pronto ad aiutare chi ne aveva bisogno. Aveva appena finito di lavorare nei campi di sua proprietà, si stava dirigendo verso casa. Poi la tragedia, e il triste sipario.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Economia bresciana in lutto: è morto l'imprenditore Giuliano Gnutti

  • Coronavirus in provincia di Brescia: morti e contagi Comune per Comune | 1 aprile 2020

  • Arresto cardiaco, muore nella sua auto: era in malattia e aveva la febbre

  • Una famiglia distrutta dal Coronavirus: in poche ore morte tre sorelle

  • Coronavirus in provincia di Brescia: morti e contagi Comune per Comune | 2 aprile 2020

  • Coronavirus: morto cassiere di 57 anni, supermercato chiuso per lutto

Torna su
BresciaToday è in caricamento