menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

In auto con la moglie, viene colpito alla schiena da un proiettile: è grave

Non si sa ancora come sia potuto succedere: un 71enne di Braone è stato colpito alla schiena da un proiettile, domenica pomeriggio a Corteno Golgi

Colpito alla schiena da un proiettile esploso forse a centinaia di metri di distanza, che ha sfondato la carrozzeria e il sedile e l'ha raggiunto mentre stava guidando: tragedia sfiorata domenica pomeriggio a Corteno Golgi, in Via Antonio Schivardi, dove un 71enne è stato colpito da una pallottola probabilmente di un fucile da caccia, intorno alle 15.30 mentre stava viaggiando in auto in compagnia della moglie.

Una storia che ha dell'incredibile: nessuno dei due avrebbe udito il rumore dello sparo, finché all'improvviso l'uomo alla guida non si è accasciato al volante. La donna ha pensato inizialmente si trattasse di un malore, poi ha notato il sangue scorrere copiosamente dalla schiena: immediata la chiamata al 112, che ha mobilitato ambulanza e automedica, oltre all'elicottero decollato dal Civile che ha poi provveduto al trasporto in ospedale.

Il ferito è arrivato a Brescia poco dopo le 17: non sarebbe in pericolo di vita, ma è ricoverato in gravi condizioni e in prognosi riservata, sotto stretta osservazione. Pare che fortunatamente il proiettile non abbia trafitto e nemmeno ferito organi vitali. Certo è che la ferita da arma da fuoco è sempre pericolosa.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Imprenditore bresciano stroncato dal Covid: lascia quattro figli

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BresciaToday è in caricamento