Doppia spaccata in poche ore: sfondano a mazzate le vetrine dei bar

I banditi hanno portato via slot machines e macchinette cambiasoldi: un colpo da migliaia di euro. Ladri in azione due volte in meno di 24 ore

Foto d’archivio

Doppio colpo in meno di 24 ore, nello stesso paese e probabilmente ad opera della stessa banda: hanno sfondato le vetrate d’ingresso con una mazza, una volta dentro hanno puntato dritti alle slot machines e alle macchinette cambiasoldi. Ne hanno rubate due alla volta, distrutte e svuotate: sono state ritrovate dai carabinieri nelle campagne della Franciacorta.

Il bottino e i danni

E’ successo a Corte Franca, due spaccate in due giorni: la prima nella notte tra domenica e lunedì, al Bar Fantasy, la seconda nella notte tra lunedì e martedì, al Bar Unico di Colombaro. Consistente il bottino, quantificabile in qualche migliaio di euro: altrettanto consistenti i danni, cui dovranno purtroppo sopperire (con l’aiuto dell’assicurazione) i proprietari dei locali.

Indagini serrate dei carabinieri. Il ritrovamento delle macchinette svuotate segue un’attenta analisi delle telecamere di videosorveglianza delle zone teatro di rapina, e delle telecamere di controllo dei varchi posizionate all’ingresso e all’uscita del paese.

Le indagini

A quanto pare due colpi studiati nei minimi dettagli, a opera di una banda di veri professionisti: erano almeno quattro quelli entrati in azione, e non si esclude il quinto complice magari alla guida del mezzo utilizzato per la fuga, presumibilmente un furgone.

Hanno sfondato a mazzate gli ingressi, hanno puntato dritto alle slot e alle macchinette, scardinate dal muro e trascinate di peso all’esterno. Come detto sono state poi ritrovate in campagna. Sul pavimento e sui muri i segni inequivocabili della razzia.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "L'ha massacrata a mani nude, poi è andato al bar": il killer è appena diventato papà

  • Baci alla ragazza, finisce a processo: "Non sapevo avesse appena 12 anni"

  • Nipote 43enne muore dieci giorni dopo la zia: lavoravano nello stesso negozio

  • La tragica fine di Francesca: picchiata e strangolata al parco pubblico

  • Strangolata al parco: fermato ragazzo di 29 anni, è accusato di omicidio

  • Malore al bar: si accascia a terra e muore sotto gli occhi di barista e clienti

Torna su
BresciaToday è in caricamento