Ospedali in difficoltà: dalla sanità privata posti-letto per l'emergenza

Massima disponibilità da parte delle strutture private, che annunciano riorganizzazioni interne per accogliere i contagiati

Massima disponibilità, massima flessibilità. Gli ospedali e le cliniche private di Brescia e provincia hanno annunciato nelle ultime ore l'aumento dei posti-letto a disposizione dei contagiati da Covid-19, sia quelli da tenere semplicemente in osservazione, sia quelli che necessitano di cure intensive in rianimazione. 

Nelle ultime ore si moltiplicano le testimonianze rese pubbliche da medici e infermieri, che diffondono racconti toccanti di ciò che sta succedendo tra le corsie. Praticamente ogni presidio ospedaliero si sta attrezzando per aumentare i posti-letto, con spostamenti di pazienti tra i reparti, con l'attrezzatura-lampo di nuovi reparti e ovviamente con le dimissioni dei pazienti meno gravi e con il rinvio delle operazioni meno urgenti. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Oltre a tutto ciò, nella giornata di ieri il Gruppo San Donato ha annunciato che oltre ai 9 degenti in terapia intensiva, e ai 18 meno gravi, ricoverati nella clinica di Ome, verranno aggiunti 24 posti-letto presso la clinica Città di Brescia. Oltre a ciò, le due cliniche stanno già accogliendo pazienti con problemi cardiovascolari, o di altra natura, che vengono dimessi per problemi di spazio da altri ospedali. Operazione analoga anche da parte della Poliambulanza: i posti-letto in terapia intensiva sono stati portati a 23, quelli per ospitare i malati meno gravi sono molti di più. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il figlio non risponde, è a letto privo di sensi: giovane medico in fin di vita

  • Alcol a minori, sporcizia ovunque e cibo scaduto: 12.000 euro di multa per un fast food

  • Prostituzione fuori controllo, 200 escort attive, clienti anche di giorno

  • Tragico gesto estremo: giovane uomo muore suicida a 38 anni

  • Scoppia la tv, la casa si riempie di fumo: donna muore tra le braccia della figlia

  • Positivo al coronavirus: altra classe in quarantena, tampone per tutti i compagni

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BresciaToday è in caricamento