Cronaca

Primo caso di coronavirus all'ospedale di Esine: è un 40enne camuno

Ha circa 40 anni e abita nella bassa Valcamonica il primo caso di positività al coronavirus dell'ospedale di Esine: si è presentato venerdì in pronto soccorso

Foto d'archivio

E' il primo caso accertato di coronavirus all'ospedale di Esine: si tratta di un uomo di circa 40 anni che abita nella bassa Valcamonica. Lo riferisce l'Asst della valle in una nota: “In data odierna – lunedì 2 marzo – è stato riscontrato nel presidio ospedaliero di Esine il primo caso di tampone positivo per l'accertamento di Covid-19. E' programmato il trattamento del paziente, secondo i vigenti protocolli operativi, presso l'unità operativa di malattie infettive di un altro presidio ospedaliero”.

Venerdì l'accesso al pronto soccorso

Avrebbe cominciato a sentirsi male una decina di giorni fa, fino all'accesso in ospedale di venerdì scorso: si è presentato in pronto soccorso con evidenti difficoltà respiratorie, sottoposto a tampone e ricoverato in attesa degli esiti, che sono arrivati appunto lunedì mattina (dall'ospedale Sacco di Milano). Tutti i suoi familiari, che a quanto pare non hanno sintomi, si trovano attualmente in quarantena.

Nell'ambito della gestione dell'emergenza, anche l'Asst di Vallecamonica ha provveduto a richiedere al personale medico, infermieristico e agli operatori socio-sanitari cessati dal servizio per pensionamento l'eventuale disponibilità a prestare la propria attività: al momento sono già stati contattati 6 operatori socio-sanitari, 20 medici e 46 unità di personale infermieristico. Alcuni di loro avrebbero già confermato la propria disponibilità. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Primo caso di coronavirus all'ospedale di Esine: è un 40enne camuno

BresciaToday è in caricamento