Martedì, 18 Maggio 2021
Cronaca

Il coronavirus svuota anche i treni: mezzo milione di passeggeri in meno

Modifiche alla circolazione anche sulle linee bresciane per il crollo dei passeggeri dovuto al coronavirus: le modifiche agli orari dei treni

La stazione di Codogno (Foto instagram@trenord_discoverytrain)

Sui treni lombardi è stata rilevata un'affluenza pari al 40% di quella ordinaria, che conta ogni giorno oltre 820mila viaggiatori: quindi circa mezzo milione di passeggeri in meno. In seguito a questa sensibile diminuzione, dovuta alla sospensione delle attività di atenei, scuole e diverse imprese in conseguenza delle ordinanze per il contenimento del coronavirus, a partire da martedì 25 febbraio il servizio di Trenord è stato rimodulato. “Tali modifiche – si legge in una nota – sono dettate anche dall'esigenza di assicurare massima attenzione ai passeggeri”. Non solo: partirà anche una vasta operazione di sanificazione dei convogli, secondo quanto stabilità dalle autorità sanitarie.

I dettagli delle modifiche

Tutte le informazioni sui provvedimenti sono disponibili nelle pagine di ogni direttrice sul sito trenord.it e sull’App Trenord. In particolare, su rete Ferrovienord sono previste le seguenti modifiche:

  • le corse della linea S2 Milano Rogoredo-Passante-Mariano Comense non saranno effettuate. I viaggiatori utilizzano i treni della linea S4.
  • le corse della linea S12 Melegnano-Milano Bovisa non saranno effettuate
  • il servizio della linea S3 Saronno-Milano Bovisa-Milano Cadorna sarà sospeso dalle ore 9 alle ore 22. I viaggiatori utilizzano i treni della linea S1
  • subiranno modifiche con la riduzione di alcune corse anche le linee S9 Saronno-Seregno-Albairate; Milano Cadorna-Novara Nord; Milano Cadorna-Varese-Laveno; Milano Cadorna-Como Lago; S4 Milano Cadorna-Camnago

Sulla rete Rfi subiranno invece modifiche, con la riduzione di alcune corse, le seguenti linee: Milano-Bergamo via Treviglio; Milano-Sondrio-Tirano; Milano-Brescia-Verona; Milano-Mortara-Alessandria; S11 Milano-Como San Giovanni; Milano-Cremona via Treviglio; Cremona-Mantova; Cremona-Brescia; S5 Varese-Milano-Treviglio.

In adempimento di quanto previsto dall’ordinanza regionale, prosegue la sospensione delle fermate di Codogno, Maleo, Casalpusterlengo. I treni della linea Milano-Piacenza non effettuano fermata a Codogno e Casalpusterlengo; i treni della Mantova-Cremona-Milano non fermano a Codogno. Sulle linee Pavia-Codogno e Cremona-Codogno il servizio è parzialmente sospeso. È inoltre sospesa l’attività di biglietteria presso le stazioni di Codogno e Casalpusterlengo.

Le operazioni di sanificazione della flotta

Dando seguito alle disposizioni delle Autorità sanitarie, Trenord ha messo in atto le opportune misure precauzionali per la tutela dei passeggeri e del personale. I convogli sono sottoposti a operazioni di sanificazione, che sono svolte di notte presso gli impianti di Milano Fiorenza e Novate Milanese e di giorno, durante i tempi di sosta dei treni, presso le principali stazioni di Milano. Tramite i propri canali di comunicazione – esterna e interna – l’azienda ha invitato i passeggeri e i dipendenti a rispettare le dieci regole di prevenzione diffuse dal Ministero della Salute.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il coronavirus svuota anche i treni: mezzo milione di passeggeri in meno

BresciaToday è in caricamento