Cronaca

Si sente male in azienda, è positivo al coronavirus: 15 colleghi in quarantena

Abita a Raffa di Puegnago ma lavora in un'azienda della Valle Sabbia il primo gardesano risultato positivo al coronavirus

Foto d'archivio

E' ancora ricoverato in ospedale il primo gardesano risultato positivo al coronavirus: si tratta di un 45enne originario della Valtrompia, ma che abita a Puegnago e fa l'impiegato in un'azienda di Bione, in Valsabbia. La notizia della sua positività è stata seguita pochi giorni dopo da quella di Alessandro Mattinzoli, ex sindaco di Sirmione e oggi assessore regionale allo Sviluppo economico.

Il 45enne si sarebbe sentito male proprio in azienda, durante una riunione: nessuno si sarebbe preoccupato, inizialmente, per via di una patologia pregressa per cui era già stato programmato un controllo in ospedale. A seguito di accertamenti, e di un peggioramento delle sue condizioni, è stato sottoposto a tampone, poi risultato positivo.

Le sue condizioni sono stabili, comunque sotto stretta osservazione. Per altre 15 persone, intanto, ovvero tutte quelle che erano presenti con lui alla riunione, è scattata la quarantena volontaria che si concluderà tra meno di due settimane. Nessuno dei dipendenti dell'azienda ad oggi avrebbe manifestato sintomi di ogni sorta.

Nessun caso a Polpenazze

A pochi chilometri di distanza da Puegnago, sempre in territorio della Valtenesi, sono state smentite più volte le voci sulle condizioni “sospette” di un imprenditore di Polpenazze rientrato ormai più di un mese fa dalla Cina. Come da prassi è stato sottoposto ai dovuti accertamenti, ed è risultato negativo al coronavirus: capitolo chiuso.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Si sente male in azienda, è positivo al coronavirus: 15 colleghi in quarantena

BresciaToday è in caricamento