Coronavirus, spostamenti in Lombardia: il modulo da compilare prima di muoversi

Basterà un'autocertificazione per spiegare le esigenze per spostamenti nelle zone colpite dalle limitazioni.

Foto d'archivio

Restare il più possibile in casa. È questo l'unico modo per tentare di rallentare i contagi. Lo dice il governo, e lo gridano da giorni i medici e gli infermieri che dalla fine di febbraio sono in prima linea per fronteggiare l'emergenza Coronavirus.

Certo, nessuno è agli arresti domiciliari e non si può vietare alle persone di lasciare la propria abitazione: dipende da noi, da ciascuno di noi, dalla nostra responsabilità e dal nostro senso civico. In tutta Lombardia, e quindi nella nostra provincia, gli spostamenti devono comunque essere limitati, ma non c'è il divieto assoluto che era stato istruito per le zone rosse. Per muoversi bisogna comunque avere un valido motivo.

Alla base degli spostamenti ci devono essere "comprovate esigenze" lavorative, di salute oppure situazioni di necessità. Prima di uscire di casa è bene però stampare e compilare l'autocertificazione (a questo link la versione pdf del documento completo) da presentare in caso ci si imbatta nei controlli predisposti lungo le linee di comunicazione e le grandi infrastrutture dalla Polizia stradale e, lungo la viabilità ordinaria, dall'Arma dei carabinieri e dalle polizie locali. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Per quanto concerne il trasporto ferroviario, la Polizia ferroviaria curerà, con la collaborazione del personale delle Ferrovie dello Stato, delle autorità sanitarie e della Protezione civile, la canalizzazione dei passeggeri in entrata e in uscita dalle stazioni al fine di consentire le verifiche speditive sullo stato di salute dei viaggiatori anche attraverso apparecchi ‘termoscan’ - si legge nella direttiva inviata ai prefetti  - Inoltre saranno attuati controlli sui viaggiatori acquisendo le autodichiarazioni".  Qui il testo completo della direttiva
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: primo bambino positivo in una scuola bresciana, classe in isolamento

  • Masturbava ragazzini al parco, in cambio gli comprava scarpe e spinelli

  • Incidente in A4 tra Desenzano e Brescia: chilometri di code

  • Precipita per oltre 8 metri: muore sotto gli occhi dei nipotini di 6 e 8 anni

  • Apre nuovo supermercato: maxi-store da 3.800 mq aperto tutti i giorni

  • Un uomo e un ragazzo fanno sesso sul ciglio della strada: multa da 20.000 euro

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BresciaToday è in caricamento