Cronaca Fornaci

Uniti nella vita e nello spaccio, separati dal giudice

Una coppia di spacciatori è stata letteralmente separata dal giudice del processo in direttissima

Obbligo di firma per lei, divieto di dimora in provincia di Brescia per lui: una coppia di spacciatori albanesi è stata separata dal giudice davanti al quale i due sono stati spediti, dopo l'arresto della Polizia locale. 

L'arresto. Sorpresi dagli agenti della Locale mentre spacciavano - in loro possesso avevano un grammo e mezzo di cocaina - i due sono stati portati al Comando. Nel sopralluogo effettuato nella loro abitazione delle Fornaci, gli agenti hanno scovato altri cinque grammi di povere, tutta l'attrezzatura per il taglio e il confezionamento, e circa 1.000 euro in contanti. 

Una volta risaliti ai nomi dei due, la donna è risultata essere una vecchia conoscenza delle forze dell'ordine. Per questo motivo, per lei è scattato l'obbligo di firma. Per il compagno invece "solo" il divieto di mettere piede nella nostra provincia. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Uniti nella vita e nello spaccio, separati dal giudice

BresciaToday è in caricamento