Superalcolici a ragazzini: denunciata la barista, multato il titolare

Blitz dei carabinieri in un locale di Via Trieste a Brescia: 333 euro di multa al titolare e denuncia alla barista, beccata mentre versava superalcolici a ragazzini di età inferiore a 16 anni. Gli altri interventi

Foto di repertorio

Beccata in flagrante mentre serviva da bere a ragazzini di età inferiore a 16 anni: a quanto pare non soltanto una birra, ma una “serie” di superalcolici (forse i classici “shottini”) che al titolare del locale sono costati cari. Beccata la barista, multato il titolare: in tutto 333 euro di sanzione e l'ammonimento di non ripetere l'errore, perché in caso di recidiva si rischia la chiusura temporanea del bar. La dipendente è stata comunque denunciata.

Il locale si trova in Via Trieste, in una delle zone più frequentate della movida, anche dai giovanissimi. Il blitz fa parte di una più ampia operazione di controllo andata in scena sabato e domenica e coordinata dai carabinieri di Brescia.

Sono state elevate sanzioni per migliaia e migliaia di euro: questo quanto emerso dai controlli effettuati con l'ausilio del personale del Nucleo Antisofisticazione e del Nucleo Ispettorato del Lavoro. Sono stati passati al setaccio locali e negozi della stazione e del centro, appunto in Via Trieste ma anche in Piazza Arnaldo e in Piazza Tebaldo Brusato.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La nuova star della dieta? Un nutrizionista bresciano: "Ecco il mio metodo"

  • Tutta la Lombardia zona rossa fino al 27 novembre: poi cosa succede

  • Massimo Boldi: il negazionista Covid testimonial del nuovo spot di Regione Lombardia

  • Barista fa sesso con un imprenditore, resta incinta e perde il bimbo: "Dammi 60mila euro"

  • Covid: 10 morti e 256 positivi, i nuovi contagi Comune per Comune

  • Oggi conferenza Stato-Regioni: si spera per Brescia zona arancione

Torna su
BresciaToday è in caricamento