Martedì, 22 Giugno 2021
Cronaca Via Folzano

Folzano: maxi-sequestro di sigarette di contrabbando

In manette un moldavo di 59 anni: tra casa e magazzino oltre 100 chili di tabacco da rivendere a prezzi stracciati, per un valore commerciale di oltre 6000 euro

A pochi mesi dal blitz alla Cascina Pontevica il territorio di Folzano torna a farsi epicentro del mercato di contrabbando delle sigarette. Punto di arrivo e di partenza di molti immigrati provenienti dall’Est Europa, è tornato ad essere sede di un deposito di ‘bionde’ illegali, pronte ad essere smerciate in varie location della città di Brescia.

Il trasporto del tabacco di contrabbando avviene per via stradale: furgoni o station wagon carichi di merce, poi stoccata in magazzino e rivenduta a prezzi stracciati. Anche a meno della metà del prezzo di vendita stabilito dai Monopoli di Stato.

Nei guai questa volta un cittadino moldavo di 59 anni: ‘beccato’ dagli agenti di Guardia di Finanza e Polizia Locale a seguito di lunghe indagini e appostamenti, colto in flagranza di reato mentre trasportava circa 80 chili di sigarette. Alla vista dei poliziotti ha pure reagito con violenza, cercando di aggredirne un paio.

Il primo stock era nascosto nella sua abitazione, altri 27 chili invece sono stati ritrovati in quello che dovrebbe essere il magazzino vero e proprio. Si calcola che sul mercato nero quelle sigarette (di ogni tipo e marca, dalle Marlboro alle Winston) avrebbero potuto fruttare più di 6.000 euro.

L’uomo è stato poi rilasciato ma con obbligo di firma, essendo incensurato. Il record dei sequestri risale comunque al 2008, quando vennero confiscate più di una tonnellata di sigarette di contrabbando.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Folzano: maxi-sequestro di sigarette di contrabbando

BresciaToday è in caricamento