Ebola: la paura contagia gli scali di Orio e Montichiari

Altri tre casi sospetti di Ebola, a Madrid e Parigi: e l’assessore regionale Mario Mantovani chiede maggior sicurezza sanitaria negli aeroporti lombardi. Tra gli scali sotto osservazione anche quello di Montichiari

Il missionario spagnolo Miguel Pajares al rientro a Madrid, già contagiato

Più controlli negli aeroporti lombardi. E’ quello che chiede l’assessore alla sanità di Regione Lombardia Mario Mantovani, a seguito di un sopralluogo all’aeroporto di Linate. Con riferimento particolare all’emergenza sanitaria dovuta al rischio ebola: oltre al caso del missionario spagnolo Miguel Pajares, morto lo scorso agosto, nelle ultime settimane si sono registrati altri tre casi sospetti, ancora in Spagna ma anche a Parigi.

“Vorrei che i nostri quattro aeroporti – ha spiegato Mantovani – rappresentassero per i lombardi una garanzia assoluta di serenità, anche dal punto di vista sanitario. Oltre a Malpensa, dove il servizio è strutturato in modo esemplare, dobbiamo pensare anche a Linate, a Orio al Serio e Montichiari”.

“In modo – conclude – da essere pronti non solo per l’emergenza ebola ma anche per l’Expo, che il prossimo anno richiamerà a Milano almeno 20 milioni di passeggeri da tutto il mondo. E dobbiamo essere davvero pronti a tutto”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tutte le regioni zona gialla a dicembre, ma si va verso il divieto di spostamento

  • Tragedia in paese: giovane uomo si chiude in garage e si toglie la vita

  • Maestra positiva al Covid: "Dolori allucinanti, anche alla testa. Ho temuto d'essere morta"

  • Lago d'Iseo: le storie e i segreti dell'Isola di Loreto in onda su Italia Uno

  • Giovane mamma uccisa dal cancro: lascia nel dolore marito e due figli

  • Zona rossa: il ristorante rimane aperto a pranzo, ed è tutto a norma di legge

Torna su
BresciaToday è in caricamento